Giornata Mondiale dell’Acqua

Giornata Mondiale dell’Acqua 2019 –
Coscienza e Cultura Ambientale

Foligno 19 marzo 2019

Il 22 marzo prossimo si celebra la giornata mondiale dell’acqua, istituita nel 1992 con l’intento di sensibilizzare e promuovere azioni concrete per la tutela delle risorse idriche. Quest’anno il tema lanciato “non lasciare nessuno indietro” è un invito a riflettere sulle difficoltà che milioni di persone incontrano per rifornirsi di poca acqua e per giunta di pessima qualità.

L’Associazione Capodacqua, le O.R.M.E Camminare Liberi, il FIE Bagnara e l’Associazione GMP Gaia, in collaborazione con la Valle Umbra Servizi S.p.A, il Consorzio della Bonificazione Umbra e i Comuni di Foligno e di Nocera Umbra, intendono promuovere iniziative il 22, 23 e 24 marzo volte a sviluppare tra giovani ed adulti una “cultura dell’acqua” e rafforzare il senso di appartenenza alla propria comunità e a favorire lo sviluppo di una cittadinanza attiva. Un’azione certamente in linea anche con gli obiettivi dello sviluppo sostenibile dell’ONU che dedicano alla risorsa acqua ben due punti e che riguardano sia l’acqua come risorsa vitale per l’uomo che per l’ecosistema marino.

In questo territorio dedicheremo le  giornate del 22 e 23  a Capodacqua di Foligno, al suo fiume Roveggiano e all’Acquedotto di Foligno, mentre la giornata del 24 sarà dedicata a Bagnara  e alle cinque cascate delle Ferce.

Ogni appuntamento si caratterizzerà per una ideale combinazione tra attività escursionistiche, incontri didattici  e approfondimenti di tipo storico- culturale e scientifico.

PROGRAMMA

Capodacqua di Foligno, Venerdi 22 marzo

I ragazzi esplorano Capodacqua e le sue sorgenti

09.30 –  Alla scoperta di di Capodacqua e del  Roveggiano

10.30 – Visita all’ Acquedotto

12.00 – L’acqua è preziosa. Conserviamola.  Maria Votoni – biolologa. Valle Umbra Servizi

Capodacqua di Foligno, Sabato 23 marzo

Lungo le sponde del Roveggiano, dal Viadotto romano all’Acquedotto

15.00 – Il Viadotto romano di Pieve Fanonica.  Maria Romana Picuti – archeologa

15.30 – Psseggiata lungo il Roveggiano e visita all’Acquedotto

18.00 – L’acqua e Capodacqua, tra natura e storia. Relatori:

Pietro Conversini – geologo, Fabio Bettoni – storico, Maria Votoni – biologa. Valle Umbra Servizi

Con la collaborazione scientifica dell’Accademia Fulginia di Lettere Scienze e Arti in Foligno

Bagnara – Domenica 24 marzo

Il Topino e  le cinque cascate delle Ferce.

09.00  – Escursione lungo il sentiero delle Ferce per ammirare le cinque cascate

14.30 –  L’acqua che beviamo . Angelo Raffaele Di Dio – ingegnere               

15.30 –  Visita alla mostra La “balìa” di Bagnara. Lorenzo Perticoni – Presidente Università Agraria di Bagnara

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *